Gli artisti di Pracchia in Musica

 

Alchimia – Duo di arpe

Antonio Amadei, violoncello

Miranda Aureli, clavicembalo

Stefano Barbato, percussioni

Valentina Bernardi, flauto

Lorenzo
 Bertacchini, percussioni

Bertolucci Young Sticks Ensemble; Roger Catino, direttore

Ethan Bonini sax

Davide Burani, arpa

Nicole Brandini, contrabbasso

Incoronata Buttino, soprano

Alice Caradente, arpa
Roger Catino, direttore

Chiara Cattani, clavicembalo

Francesco Cavalca, percussioni

Mirko Cerati, clarinetto

Giacomo Cazzaro sax

Marco Cilloni, sax

Alessandro Creola, sax, direttore

Paolo Faldi, flauto dolce e oboe barocco

Alice 
Felisi, percussioni

Stefano Franceschini, clarinetto

Lucia
 Furlotti, percussioni

Elisa Gubert, clarinetto

Arianna Lanci, mezzosoprano

Sara Mancuso, arpa, organo portativo, claviciterio,
Alexei Manyk, fisarmonica

Morena Mestieri, flauto

Carlo Mastropietro, chitarra

Martino Mora, percussioni

Marco Muzzati, direzione, salterio, percussioni

Silvia Orlandi, pianoforte

Luca Pedretti, chitarra

Giulia
 Petucco, percussioni

Michele Pinto, viola

Quartetto di sassofoni Cosmopolitans

Eoin Setti, sax

Yassin Souag, percussioni

Alberto Spinelli, pianoforte

Trio pianistico di Bologna

Matteo Vaccari, clarinetto

Pietro Vecchi sax

Antonella Vegetti, pianoforte

Trio Sensus

Victor
 Vechiu,
percussioni

Denis Zannani, violino

Alessandra Ziveri, arpa

Musica Maestri!

La nostra storia

Siamo nati nel 2014 perché in Pracchia in Musica uniamo le nostre due grandi passioni: la musica e la montagna. Siamo ancora qui perché abbiamo sempre trovato artisti meravigliosi, disponibili ad affrontare i tornanti della Traversa di Pracchia, e un pubblico veramente fantastico. Siamo grati alla Parrocchia di San Lorenzo e alla Misericordia di Pracchia dove i nostri concerti trovano luoghi accoglienti, e ad alcune persone che ci aiutano, in modo discreto, ma costante. Senza la loro presenza “dietro le quinte” la rassegna non sarebbe possibile. Un grande “grazie” lo diciamo anche a tutti i mezzi di comunicazione, giornali cartacei, periodici online, siti, gruppi Facebook, tv che ci permettono di comunicare le nostre iniziative. Dal 2018 collaboriamo con Transapp. Infine, l'ultimo, last but not least, un grazie davvero sentito alla Fondazione della Cassa di Risparmio di Pistoia. La nostra storia continua.

Il Direttore Artistico

Alberto Spinelli

 diplomato in pianoforte a pieni voti  al Conservatorio "G.B.Martini" di Bologna, si è perfezionato in pianoforte e musica da camera frequentando numerose Accademie e Corsi di Perfezionamento di Musica da Camera con Disno Asciolla, Franco Rossi, il Trio Tciajcowsky,

Si e' esibito in numerose sale da concerto italiane, nella ex Unione Sovietica (Festival Internazionale del duo pianistico) in Francia, in Svizzera e Germania rivolgendo la propria attenzione soprattutto alla musica da camera con svariati ensemble.

Ha inciso, insieme al pianista Giuseppe Modugno, un CD per la Casa Discografica Nuova Era: la prima registrazione assoluta dell’opera omnia di Mendelssohn per pianoforte a quattro mani. Compare nell’incisione del Variazioni Goldberg di Bach uscite nel 2011 per Aura Musica.

E' stato vicedirettore del Coro e dell'orchestra della Cappella Musicale Arcivescovile della basilica  di S. Maria dei Servi di Bologna. Attualmente dirige il coro della Chieda di S. Michele in Bosco e svolge attività concertistica.

Ha costituito e diretto l’Ensemble Camerata Armonica di Bologna riunendo i migliori strumentisti e prime parti di prestigiose orchestre.

Nel 1992  ha fondato il Coro dell’Istituto Magistrale Statale “L.Bassi".

E’ membro del gruppo pianistico tedesco “Baynov Piano Ensemble” con il quale ha tenuto concerti in Italia e Germania ed effettuato diverse incisioni e ha fondato il Trio Pianistico di Bologna per pianoforte a sei mani.

Dal 2010 è docente di Pianoforte e Coordinatore presso il Liceo Musicale A. Bertolucci di Parma.

 

Le edizioni precedenti

2014:

Nasce Pracchia in Musica

Dal 2014 Pracchia in musica ha offerto alla montagna pistoiese e ai suoni frequentatori, concerti di musica di livello che hanno caratterizzato l'offerta culturale estiva.

Se vuoi conoscere i contenuti delle precedenti edizioni,
clicca qui.

I sostenitori

Parrocchia di San Lorenzo

Pracchia

facebook_untitled.jpg

L'Ufficio Stampa

Chiara Sirk

Dopo la maturità classica, ha conseguito all’Università di Bologna la laurea con il massimo dei voti e la lode in Discipline dell’arte, musica e spettacolo, indirizzo musica. Svolge attività di critico musicale collaborando con quotidiani, periodici ed emittenti radiofoniche, locali e nazionali (ha scritto per Lyrica, Symphonia, Orfeo, CD Classica, Amadeus, Falstaff, Medioevo). Collabora da diversi anni con Bologna 7 Avvenire, curando la pagina della cultura e degli spettacoli, e con MI, periodico della Fondazione “Musica Insieme” di Bologna. Dal 2015 è caporedattrice del trimestrale “I Martedì”.

Ha collaborato con Enti Lirici (Teatro Comunale di Bologna, Teatro Comunale di Modena), Associazioni musicali (Musica Insieme, Bologna; Settimane Musicali Meranesi) e con l’Orchestra Sinfonica dell’Emilia Romagna “A. Toscanini” per la stesura dei programmi di sala delle stagioni lirica, sinfonica, cameristica.

Suoi contributi sono apparsi su la “Strenna storica bolognese” e su “Il Carrobbio”.

Ha partecipato come relatrice ai seminari della Fondazione San Carlo di Modena per la quale ha anche scritto schede di segnalazioni bibliografiche.

Ha ideato e promosso numerose iniziative culturali e musicali, anche di livello internazionale.

Cura dal 2002 la Fonoteca del Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna pubblicando in diverse occasioni contributi sui materiali discografici e discografie. Sulla storia del disco ha tenuto un Seminario al Dipartimento di Musica e Spettacolo nell’anno accademico 2010-2011 e due incontri all’Associazione Carlo Tincani nel 2018. Dal 2004 al 2007 ha insegnato Musicologia Liturgica al Conservatorio G. B. Martini di Bologna.

Come arrivare a Pracchia

Da Firenze, autostrada A11 direzione Pisa, uscita Pistoia.

Da Lucca autostrada A11 direzione Firenze, uscita Pistoia.

Dopo il casello di Pistoia, imboccare la tangenziale in direzione Abetone/Modena.

Dopo i seguenti paesi: Piazza, Cireglio, Le Piastre a Pontepetri girare a destra sulla SS 632 per Pracchia/Porretta Terme.

Dopo circa 4km  si arriva a Pracchia e dopo il ponte sul fiume Reno, passata la stazione ferroviaria, proseguire diritto verso il centro del paese verso la Chiesa di San Lorenzo , dopo avere attraversato il secondo ponte sul Reno.

Da Bologna, autostrada  A1 fino a Sasso Marconi, poi percorrere la SS 66 per Porretta Terme/Pistoia.

Dopo Porretta Terme in direzione Pistoia al bivio di Ponte della Venturina girare a destra per Pracchia sulla SS 632.
Proseguire per circa 12km passando i seguenti paesi: Molino del Pallone, Randaragna, Biagioni e infine Pracchia.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now